Il Parquet & Co, propone un approccio al pavimento in legno partendo dalla sensazione tattile della materia e delle sue superfici, aspetto che più spesso suggerisce le linee estetiche e l’atmosfera dell’ambiente.

La qualità di un parquet dipende certamente dai materiali impiegati. Più le tavole sono pregiate, più è possibile lavorarne la superficie e ottenere un pavimento in legno che aggiunga valore all’ambiente che lo accoglie.  Le diverse superfici del parquet possono essere arricchite da varie finiture e accostate in diverse tessiture per creare il perfetto gioco di luce e movimento.

Nella superficie levigata, ad esempio, la lavorazione primaria mostra l’aspetto più semplice della materia, privandola delle asperità e delle imperfezioni. L’assenza di ogni tipo di rilievo e gioco d’ombre libera il carattere più intimo dell’essenza.

Risultando lucida, è una superficie perfetta da accostare ad un arredamento classico, soprattutto se finita con vernici sui toni del marrone o del rosso. La superficie spazzolata, invece, è così detta in quanto viene lavorata con una spazzola metallica che asporta la pasta tenera del legno mettendone in evidenza la tipica venatura e donando al legno, a seconda dell’intensità, una vellutata o aspra matericità. Questa lavorazione tipica dello stile rustico, ma una soluzione originale per un appartamento arredato in stile Industrial.

Si può altrimenti optare per tavole piallate a mano. In questa lavorazione, la materia – plasmata dalla mano dell’artigiano – risponde alla pressione del ferro deformandosi e mostrando tutta la profondità di una superficie scolpita. La piallatura dona profondità al pavimento in legno e gli conferisce un aspetto elegante e raffinato, ma anche vissuto. Ciò lo rende versatile, adatto sia ad uno stile classico, sia ai design più moderni.

La piallatura a mano con spazzolatura forte dà vita a una superficie detta ‘sofferta’, in quanto il trattamento riprende la tipica superficie del legno invecchiato all’aperto, rappresentando al meglio l’artigianalità della lavorazione.

Una superficie rasierata viene, invece, battuta a filo di pialla o di refendino e successivamente raschiata a ferro. Questa lavorazione conferisce alla superficie un aspetto approssimativamente rifinito, rievocando i vecchi assiti di legno. Questa superficie si adatta perfettamente a stili di arredamento più originali, quali lo scandinavo o lo Shabby Chic, poiché rende al massimo anche con finiture dai colori freddi.

Le superfici cosiddette ‘sgorbiate’ vengono levigate manualmente seguendo la natura e la struttura dell’elemento che, una volta lavorato, ricorda la caratteristica consunzione da lungo calpestio. Le tavole così trattate sono un’ottima soluzione per pavimenti in legno destinati a uno stile rustico, perfetto per verande o giardini d’inverno, ma riescono anche a rendere raffinato uno stile contemporaneo più freddo.

Le superfici del parquet

 sgorbiata
Superficie sgorbiata

Molto particolare è la superficie detta ‘sbottata’: la consunzione manuale e irregolare sul bordo degli elementi ricorda la classica deformazione dei vecchi pavimenti chiodati su cantinelle. Anch’essa, come la sgorbiata, è ideale per rendere caldi e accoglienti una veranda o un giardino d’inverno, ma se le finiture si avvicinano a toni chiari o del nero, ecco che diventa protagonista del contemporaneo.

 

 

Superficie Sbottata

Le tavole lavorate a refendino, in ultimo, conservano i segni della prima lavorazione, mostrando le tracce del taglio. La superficie risulta, così, ruvida ma raffinata, un omaggio al rustico di classe. Tuttavia, si inserisce perfettamente anche in grandi stanze dallo stile moderno e minimal.

 

 

 

3 superfici a refendino

Certamente, anche la direzione di posa è rilevante per ottenere il massimo da ogni superficie. Il modo in cui le tavole vengono posate deve dipendere dalla direzione da cui la luce entra negli ambienti, così, quando colpirà la superficie, questa restituirà coi suoi riflessi determinate caratteristiche di lettura dello spazio, enfatizzando – o nascondendo – le irregolarità geometriche dell’ambiente in cui è inserita.

Per maggiori info, scrivici a info@parquetcompany.it

Guarda la gallery > https://www.parquetcompany.it/superfici/